riordino alimentare
riordino alimentare

TEST EAV

 TEST BIOENERGETICO PER L’INDIVIDUAZIONE DELLE INTOLLERANZE ALIMENTARI

 



 

 

 

Le varie statistiche documentate nella letteratura angloamericana, forniscono un elenco delle varie patologie (oltre che delle terapie) risolte positivamente dall’individuazione e conseguente eliminazione dalla dieta degli alimenti non tollerati, dimostrando come il fenomeno possa investire ogni singola struttura del corpo umano. Infatti, oltre alle patologie tipicamente allergiche, sono documentati risultati positivi (con diverse percentuali) nelle seguenti malattie:

NEVROSI, DEPRESSIONE, LABILITA’ DI UMORE, CRISI NEUROVEGETATIVE, DISTURBI PSICHICI, CEFALEE, EMICRANIE, NEVRALGIE, VERTIGINI, CRISI CONVULSIVE, IPERTENSIONE, TACHICARDIA, ANGINA, CRAMPI ARTI INFERIORI, OBESITA’, DISMETABOLISMO, IPO E IPERTIROIDISMO, STERILITA’, AMENOREEA, ULCERA GASTRODUODENALE, COLITE ULCEROSA, COLON IRRITABILE, COSTIPAZIONE, DIARREA, DISPEPSIA, MORBO DI CROHN, AFTE, INSUFFICIENZE RENALI, CISTITI CRONICHE, ENURESI, PERDITE VAGINALI, DISMENOREEA, ARTRITI, ARTROSI, MIALGIE, SCLEROSI, PSORIASI, ACNE, DERMATITI, ORTICARIA.

 

Un fenomeno peucliare ovvero della disbiosi intestinale, alterazione della flora batterica, deve essere analizzata con molta attenzione per evitare l’insorgere e/o il proliferare di spiacevoli patologie. E’ stato dimostrato ampiamente che un controllo di eventuali intolleranze alimentari migliora le performance  di bambini e ragazzi in età scolare, per gli anziani e per gli sportivi che vogliono migliorare il loro rendimento. Una volta individuato l’alimento (o gli alimenti ) intollerante bastano 1-3 mesi di digiuno dello stesso alimento per ripristinare le condizioni intestinali normali.

 

 

INFORMAZIONI UTILI PER  L’ESECUZIONE DEL TEST

 


Il giorno della  visita è importante non assumere caffè, thè, cioccolato, non masticare gomme o magiare caramelle alla menta o liquerizia. I denti dovranno esser  spazzolati con dentifrici privi di aromi (specialmente menta) o solo con acqua e bicarbonato. NO AD ASSUNZIONE DI ALCOL 24 ORE PRIMA  DEL TEST

 

E’ importante che il soggetto si proponga psicologicamente un atteggiamento di fiducia e di tranquilla disponibilità nell’osservare come reagisce il proprio corpo, senza anticipare conclusioni positive o negative.

 

Si consiglia di arrivare alla seduta qualche minuto prima, non troppo stanchi e non subito dopo un pasto abbondante nè dopo un prolungato digiuno. È importante che, 24 ore prima del test, il Soggetto mantenga
una alimentazione leggera ed esente 
da alcolici.

 

E’ preferibile non  assumere farmaci, in particolare tranquillanti e cortisonici, nelle 24 ore che Precedono la seduta.

 

Durante la terapia suggerita si deve prevedere la possibilità di comparsa di temporanei peggioramenti o
l’emergere di altri disturbi prima nascosti dal problema principale e che, 
comunque, spariranno Nel breve volgere di alcuni giorni. Ciò è dovuto alle normali reazioni dell’organismo “chiamato” a reagire all’azione della cura.

 

Rispettare scrupolosamente l’astensione dagli alimenti intollerati risultanti dal test per il periodo indicato
e osservare l’assunzione dei correttori alimentari nei modi 
e tempi suggeriti 



                          

N.B. Come risultato ripetutamente da nostre  prove, l’assunzione di alimenti provenienti da arigoltura biologica risulta quasi sempre ben tollerata da tutti.

 

Secondo i dettami dell‘Omeopatia è preferibile non assumere, durante le cure omeopatiche:

menta,  liquirizia, anice, caffè, the e, in generale,i  composti aromatici molto  intensi. 

 

N.BAttenzione ai dentifrici ( contengono quasi tutti menta )

 

                    

PROMEMORIA DOPO  IL I° INCONTRO ed il II° DI CONTROLLO

 

 


 

Nelle settimane successive al termine del ciclo terapeutico suggerito, si verifica un’ulteriore miglioramento e conseguente risultato stabile nel tempo. Per mantenere i risultati ottenuti si consiglia un incontro/test semestrale.

 
Nella rara eventualità in cui la risposta terapeutica suggerita dovesse, per qualche giorno, non sortire effetti
positivi, si consiglia di telefonare per un controllo.

 


 
La causa più frequente che può ridurre la stabilità del risultato è rappresentata dal ripetersi di particolari
stress, verso cui possiamo essere più vulnerabili, o dal verificarsi di nuovi eventi
stressanti affettivo/familiari o lavorativi, di una certa entità.

 

Per prevenire il contraccolpo fisico di stress destabilizzanti e per mantenere al meglio lo stato di benessere conseguito, è sufficiente riprendere saltuariamente (o al bisogno) la terapia iniziale suggerita e utilizzarla fino al successivo incontro da richiedere con urgenza.

 

 

 

indirizzo:

Viale papiniano 51 - 20123 - Milano - MI

 

Via Vignoli 47 - 20831 - Seregno - MB

 

+39 389 6459627          (chiamate - sms - whatsapp)
  
E-mail info@riordinoalimentare.it

Orario di visite - dalle 8.30 alle 18.30

Informazioni

Grazie alle conoscenze approfondite e all'estrema competenza nel settore, siamo pronti a dare consulenze specifiche. Per saperne di più, consultate la nostra pagina informazioni.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Giuseppe Cuccarese Viale Papiniano 51 - 20123 - Milano / Partita IVA: 01250310776